Scizeri de Fiem Schützenkompanie Fleimstal
Scizeri de FiemSchützenkompanie Fleimstal

Gazzettino di novembre e dicembre

 

 

N°2 - GAZZETTINO DI NOVEMBRE E DICEMBRE

 

Cari compagni schützen e markedenderinen,  
il direttivo della Schützenkompanie Fleimstal dopo il primo gazzettino ha deciso di proseguire con questo tipo di informazione per poter coinvolgere maggiormente i nostri membri. Speriamo di fare cosa gradita e di dare spunto per nuove idee e confronti.

 

22 OTTOBRE

 

In seguito ad una richiesta di Demattio Alessandro per rendere più visibile la nostra compagnia abbiamo deciso di ricostruire il nostro sito internet.

In questi ultimi anni i siti internet sono divenuti figure obsolete e molti hanno deciso di cancellarli o trasformarli in portali (siti internet di grosse dimensioni in grado di gestire più funzioni verso il pubblico).

Weber Rodolfo avendo lavorato per vario tempo nel settore ha dedicato molto tempo alla ricostruzione di questo sito collegandolo alla pagina Facebook della Compagnia e trasformandolo in un Portale adatto non solo ai nostri soci ma anche ad un pubblico esterno interessato alla storia, alle notizie attorno agli schützen ed alle varie attività.

E’ stata aperta una pagina dedicata ai LIBRI che noi proponiamo come una vetrina ma non vendiamo dato che non abbiamo le autorizzazioni per questo.

Attraverso un collegamento potrete consultarlo attraverso Whatsaap e Facebook in modo più dinamico con le notizie che vi selezioneremo.

Il sito è stato realizzato gratuitamente e nel primo mese le visite sono passate da 200 di settembre, 400 di ottobre a più di 700 di novembre.

 

https://www.skfleimstal.it


7 NOVEMBRE

 

Grazie ad un idea di Sonja Daves e la disponibilità di Andrea Girardi abbiamo donato alla giornalista Hildegard Flor il libro – LA COMUNITA’ TERRITORIALE DI FIEMME – di Folgheraiter e Zotta.

L’idea di Sonja è stata molto apprezzata dal direttivo ed in particolar modo da Andrea Girardi che si è adoperato per procurarci uno di questi libri. La stessa Sonja ha consegnato il libro alla giornalista del Dolomiten che molto gentilmente e con grande interesse pubblica i nostri articoli sul giornale Sudtirolese dando grande lustro alla Compagnia anche nella vicina provincia.
Idee semplici sono alla base del gruppo e poterle mettere in atto consente di sviluppare non solo le attività interne ma anche i rapporti con chi ci segue e ci da una mano.

Questo è quello che ci scrive:

“Cari amici  Schützen della SK Fleims! É mio profondo desiderio ringraziare di tutto cuore per il bellissimo regalo che mi avete fatto pervenire tramite Sonja. La sorpresa Vi é riuscita benissimo. Purtroppo il mio paese da oggi é dichiarato zona rossa a causa di troppi contagi e per il momento non mi posso spostare. Tanti cari saluti Hildegard Flor”

 

Grazie ancora a Sonja ed Andrea.


15 NOV - 13 DIC – 20 DIC

 

Il giornale digitale UT24, che segue molto le vicende della nostra compagnia e di cui noi spesso facciamo condivisioni su Facebook, ha avviato un progetto con Alessandro Demattio riguardo ad una serie di articoli intitolati TRACCE DI FEDE.

La giornalista Manuela Sartori ha chiesto l’appoggio della Compagnia per poter scattare alcune foto di capitelli presenti in Val di Fiemme tra Castello e Molina. Un progetto che col tempo porterà altre fotografie ed altri articoli in un percorso che risale la nostra vallata partendo da Molina.

 

https://www.skfleimstal.it/attività/attività-2020/tracce-di-fede/

 

25 NOVEMBRE

 

In collaborazione con il Schützenbezirk Bozen è stato realizzato il calendario 2021.

Quest’anno non abbiamo acquistato il consueto calendario delle federazioni schützen ma quello del Schützenbezirk Bozen in quanto hanno fatto richiesta di poter inserire una nostra fotografia del 2020. La fotografia in questione è quella della nostra partecipazione all’incontro di Blumau – Prato Isarco per la commemorazione dei prigionieri del campo di concentramento fascista.

All’interno del calendario sarà presente anche in modo più incisivo la Schützenkompanie Ladins de Fasha per via sia del gemellaggio con Steinegg (inserita nel Bezirk Bozen) che della partecipazione in concomitanza a Blumau.

Il calendario è stato donato a ciascun membro della Schützenkompanie Fleimstal mentre altri sono a disposizione di nuovi soci o per la vendita al costo di 10 € ad amici e simpatizzanti.

       

15 DICEMBRE

 

Presso la chiesa di San Giorgio a Castello di Fiemme Weber Rodolfo ha realizzato il consueto presepe grazie al supporto di Lorenzo Nones e Maurizio Cavada. Lorenzo Nones si è dedicato dall’anno scorso nella realizzazione dei banconi di appoggio, e dell’adattamento di alcuni pezzi della scenografia oltre alla realizzazione di alcune pecore in legno. Quest’anno sono state adottate delle scenografie di proprietà della chiesa donate anni fa da Beniamino Zanon realizzando un presepe in stile napoletano con una ambientazione mediorientale. E’ stato realizzato dalla nostra Compagnia un video con le immagini del presepe per augurare a tutta la comunità di Castello e tirolese gli auguri di buone feste in lingua italiana, tedesca e ladina.

 

AVVENIMENTI IMPORTANTI DEI NOSTRI SOCI


Il 15 dicembre è stato il compleanno dell’ Hauptman Weber Rodolfo.

 


UFFICIO

  1. E’ stato chiesto perché il bilancio 2019-2020 non è stato presentato alla riunione fatta a Carano per le elezioni dei nuovi ruoli di comando. Tale attività doveva essere presa in carico dal precedente direttivo chiamando i dovuti revisori dei conti. Pertanto verrà presentato ad inizio 2021 con il bilancio 2020-2021. Per via delle restrizioni in corso verrà approvato solamente dal direttivo in quanto non è consentito effettuare riunioni per le restrizioni da Corona virus. Questo tipo di soluzione è stato adottato anche in altre associazioni.      
  2. E’ stata fatta la proposta di far diventare l’associazione un ONLUS. Tale idea verrà valutata in seguito dato che questo tipo di attività comporta avere un introito tale da dover pagare un commercialista e mantenere una cassa stabile.

 

IL PERSONAGGIO DEL MESE – GIACOMO REGENSBURGER

 

Giacomo Regensburger nasce a Predazzo il 13 dicembre 1864. La formazione giovanile in un ambiente tipicamente tirolese lo porterà a maturare col tempo l'idea di una comunità territoriale forte, molto probabilmente incentivata anche dal fatto di appartenere alla Magnifica Comunità di Fiemme dove il concetto di collaborazione tra le persone viene in primis. La vocazione sacerdotale lo portò a Trento a svolgere gli studi presso il seminario arrivando a prendere i voti come sacerdote il 29 dicembre 1889. Venne mandato inizialmente tra varie parrocchie della diocesi di Trento. Dal 1921 al 1946 fu arciprete decano di Pergine e canonico onorario della Cattedrale di Trento.  Negli ultimi due anni venne mandato nella parrocchia di Canale di Pergine, una parrocchia minore per via della sua linea intrapresa con l’ASAR e non in linea con quelle della diocesi di Trento. Presidente della Federazione Trentina dei Consorzi Cooperativi dal 1922 al 1926 portò il concetto di aggregazione e cooperazione nelle comunità di lingua italiana avviando questo processo inizialmente attraverso le parrocchie di Marco di Rovereto e Storo. Le parrocchie erano il fondamento dell’aggregazione e consentiva di aprire le porte della cooperazione tra individui appartenenti ad una stessa comunità. Il fascismo però pose un freno a questo costringendo il Regensburger ad abbandonare la carica.

 Al termine della Seconda Guerra Mondiale, Monsignor Regensburger divenne uno dei promotori del Associazione Studi Autonomistici Regionali - ASAR, movimento popolare che nell’ agosto 1945 avviò l’autodeterminazione del Trentino - Alto Adige.

Gli asarini furono coloro che spinsero all’ottenimento del primo “statuto speciale” per l’autonomia. Il 5 settembre 1946 venne firmato l’ “Accordo Degasperi – Gruber” (Accordi di Parigi) e pochi mesi dopo avvenne la conversione dell’ASAR da associazione e movimento a Partito Popolare Trentino Tirolese - PPTT.

Si spense a Canale di Pergine il 4 luglio 1948. 
 

IL DIRETTIVO INFORMA

 

Il direttivo si è subito messo in moto per vedere la situazione della Compagnia e lo sviluppo avvenuto negli ultimi 10 anni. In molti sono entrati nel gruppo ma solamente i più determinati sono rimasti: credere nella propria cultura è estremamente importante come identificarsi in un identità tirolese e nei suoi valori e mi congratulo con tutti coloro che non hanno ceduto difronte a momenti difficili o di poca attività. La montagna rimane sempre nel nostro cuore con la volontà di tutelarla attraverso una serie di progetti ed iniziative diverse rispetto a tutte le altre associazioni.      
In un incontro con un rappresentante della SK Felix Adam de Riccabona abbiamo deciso di affrontare un incontro dove proporre un loro reinserimento nei nostri ranghi. L’idea è partita bene con entusiasmo da parte loro senza imposizioni o contrasti in attesa di un faccia a faccia per creare un rapporto costruttivo in un periodo in cui gli schützen sono rimasti fermi per troppo tempo. Dobbiamo cercare di costruire un futuro assieme per poter avere un maggiore coinvolgimento nelle attività che proporremmo per il triennio 2020 – 2023.     
Il gruppo ha subito un grosso cambiamento in questi ultimi 10 anni chiudendosi a riccio su se stesso pertanto sono stati ristabiliti i dovuti contatti con la SK Ladins de Fasha, con il Welschtiroler Schützenbund, il Südtiroler Schützenbund ed alcune compagnie della Provincia di Trento e Bolzano. Questi rapporti non sono stati valutati per le sfilate o le feste ma per creare contatti tra le persone e sviluppare maggiormente l’identità tirolese a cui apparteniamo. Feste e sfilate devono divenire contorno di una comunità che riesce a sostenersi attraverso la compagnia reciproca e mostrare a chi ci osserva quanto sia importante il gruppo. Più troviamo coinvolgimento da parte della popolazione maggiori saranno le uscite e le feste. Una ruota che gira e consente di portare maggiore serenità all’interno della Compagnia.
I vostri contributi sono la linfa della nostra organizzazione e vi chiediamo di proporre idee anche quelle che sembrano le più banali in modo da comprendere meglio i vostri hobby o gli ideali. Sonja ed Andrea hanno deciso di collaborare per un loro progetto che ha portato in lustro la Compagnia. Siete Voi che animate il direttivo ed il direttivo deve dare sfogo alle vostre idee. 

 

Hauptman Rodolfo Weber

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Compagnia Schützen della Val di Fiemme. Via Trento 25 38030 Castello di Fiemme