Scizeri de Fiem Schützenkompanie Fleimstal
Scizeri de FiemSchützenkompanie Fleimstal

I PRESEPI DEGLI SCHUTZEN

Chi abbia iniziato la tradizione del presepio scultoreo è per il mondo cristiano cosa ben nota: abbiamo infatti ancora oggi testimonianza del più antico presepe realizzato da Arnolfo di Cambio nel 1289 per la chiesa di Santa Maria Maggiore a Roma. 
La sua diffusione nei secoli sucessivi invece è meno nota ma comunque estesa principalmente alle chiese e alle famiglie nobiliari. La sua diffusione in ambito rurale fu più tardiva ma divenne un baluardo per alcune comunità come quella di Napoli, Roma o più vicine a noi come quella gardenese e fiemmese. 
La prima congregazione di presepisti avvenne a Roma nel 1953 con l'ASSOCIAZIONE ITALIANA AMICI DEL PRESEPIO (AIAP). Sui nostri territori arrivò grazie a Beniamino Zanon di Tesero che in contatto con l'AIAP decise nel 1965 di realizzare la prima mostra. Essa venne fatta a Tesero con artisti provenienti da varie realtà limitrofe e nazionali e per il buon funzionamento ne realizzò ad alcuni anche le dovute scenografie. Nello stesso anno nacque l' ASSOCIAZIONE AMICI DEL PRESEPIO DI TESERO (AAPT) attraverso la quale venne diffuso in modo massiccio il messaggio della natività e della sua ricostruzione in forma scultorea. Purtroppo un terribile incendio devastò negli anni '90 il laboratorio ed abitazione di Beniamino Zanon con la relativa perdita di gran parte dei materiali. 

Il recupero dei pezzi dei presepi di Beniamino Zanon

La SK Fleimstal da alcuni anni porta avanti la tradizione del presepe costruito attraverso il recupero delle scenografie di Beniamino Zanon rimaste salve dall'incendio, fortunatamente depositate in altra sede o presso l'AAPT che ne utilizzava vari pezzi in modo misto nelle varie esposizioni.
la stessa AAPT dopo una risistemazione del deposito ne ha restituito i pezzi ai famigliari presso Castello di Fiemme i quali hanno dato disponibilità di utilizzo alla SK Fleimastal. L'associazione infatti vuole recuperare le opere di questo artista quasi scomparse ma anche mantenerle visibili al pubblico.

Il mantenimento delle opere rimane spesso complesso in quanto urti e logoramenti nel tempo ne hanno lasciato il segno e la risistemazione spesso comporta un lavoro certosino.

la tradizione del presepe tirolese che da secoli in forma minore si era diffusa nelle varie vallate oggi prosegue grazie anche agli schutzen nella difesa della fede cristiana e nel rispetto delle sue usanze.
La Compagnia sta incrementando gradualmente le esposizioni su richiesta del Comune di Castello - Molina di Fiemme inserendo nuove scenografie e statuine. 

Il presepe in piazza di Andrea Girardi - Oberleutnant

Qualche anno fa il comune di Castello di Fiemme ha richiesto ad Andrea Girardi, Oberleutnant della SK Fleimstal di realizzare un presepe da posizionare nel centro dell'abitato sotto l'albero di natale. Andrea Girardi artigiano ed artista, ha dato immediatamente risposta creando un'opera che rispecchia in pieno la semplicità del Natale. 

La sua realizzazione è sempre apprezzata perchè attraverso le sagome a grandezza naturale è possibile comprenderne la Sacra Famiglia e tutti i personaggi di contorno. Un impegno quello di voler mantenere e sviluppare la tradizione del presepe in legno anche in chiave moderna. 

Andrea Girardi - GIRADESIGN

2022 - 2023 MOLINA DI FIEMME

2022 - 2023 CASTELLO DI FIEMME

Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina
© Compagnia Schützen della Val di Fiemme. Via Trento 25 38030 Castello di Fiemme